Manuale di istruzioni per i novellini con un gatto

Quando lo lavate assicuratevi di mettere extra balsamo

Non mettere il gatto nel microonde, potrebbe non gradire

Se il vostro gatto ha freddo, metterlo nel forno per riscaldarlo

Non è vero che il gatto ha nove vite: per favore non testatelo!

Se il vostro gatto starnutisce tre volte, mettetevi al riparo: è uno zombie

Se sospettate che il vostro gatto sia nevrotico, fategli una camomilla

Se volete cambiare colore al gatto, una bomboletta spray dovrebbe andare

ATTENZIONE: questo manuale è (ovviamente) progettato per essere inteso ironicamente. PER FAVORE non seguite i consigli qui riportati [ce n’è di gente strana in giro…]

Gatti: esplorazione nella loro vita

PARTE 1

I primi giorni di vita

Appena presi vanno portati subito a casa, e bisogna fargli una piccola cuccia con una borsa riscaldata avvolta in un telo pesante per riscaldarli in caso non ci fosse la mamma.

I gattini appena nati vanno sempre tenuti in una camera senza molta corrente, e al caldo perché non si sanno riscaldare da soli.

Finché terranno gli occhi chiusi tenete il gattino\a costantemente al caldo. Per la prima settimana di vita non sentono, né vedono quindi bisogna tenerli sempre d’occhio.

IMPORTANTE

Appena inizia a vedere, controllate che il gattino senta: potete vederlo nel momento in cui stende le orecchie permanentemente. Controllato ciò portatelo dal veterinario.

*ANTEPRIMA*

Nel prossimo articolo vi aspetta una sorpresa sui gatti

Mi Presento

In questo nuovo articolo mi presenterò e vi dirò di che parlerà questo sito.

Ho creato questo sito per divertirmi ed avere un passa tempo.

Vivo in Italia; gli articoli che pubblicherò saranno principalmente

-libri

-ricette

-gatti

e molto altro!

Vi divertirete a leggere i miei articoli, non usciranno tutti i giorni ma cercherò di essere più regolare possibile!

Quindi vi do il benvenuto al mio sito:

Le Giornate Di Lulù!

Le Ciambelline di Nonna Anna – una ricetta semplice e gustosa

NUMERO DI CIAMBELLINE

dovrebbero venire più o meno 15 ciambelline.

INGREDIENTI

  • una tazzina di vino da cucina
  • una tazzina di zucchero
  • una tazzina di olio
  • un cucchiaino di bicarbonato\lievito
  • farina quanto basta per realizzare un impasto grande quanto due pugni

UTENSILI

  • ciotola
  • cucchiaio di legno
  • cucchiaino
  • vassoio\tavolo di legno
  • tagliere
  • scottex
  • carta da forno
  • teglia
  • piatto (1-2-3)
  • tazza da caffè

PROCEDIMENTO

Prendere la ciotola e metterla su un tavolo (possibilmente di legno). Riempire la tazzina da caffè con il vino da cucina e versarlo nella ciotola. Fare lo stesso con lo zucchero e l’olio.

Per ultimo mettere la farina(quanta ne serve).

Iniziare a mescolare con il cucchiaio di legno; mettere o il bicarbonato o il lievito.

Mettere l’impasto ottenuto, che dev’essere abbastanza consistente, sul tavolo di legno o in alternativa il vassoio. Prendere l’impasto e strapparne un pezzo. Prendere il pezzo strappato e renderlo una specie di serpente: un pezzo lungo di impasto né troppo grosso né troppo fino. Questo questo “serpente” lo tagliate a metà o comunque in modo che le ciambelline si possano fare. A questo punto prendere un pezzo tagliato e agganciare la “coda” alla “testa” per finire a forma di ciambella. Ripetere questo fino a che non finisce l’impasto. Intanto metterle su uno scottex.

Prendere un piatto e metterci lo zucchero. Prendere le ciambelline, girarle e intingerle nello zucchero. Ripetere l’operazione con tutte e poi metterle sulla carta da cucina che a sua volta sta sulla teglia. Mettere in forno per 15min. poi controllatele, se appaiono cotte assaggiatene una, altrimenti fatele cuocere ancora un po’.

Infine servirle sul piatto.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito